I Federbalneari sul piede di guerra contro i venditori abusivi in spiaggia a Olbia

OLBIA. I Federblaneari denunciano un’altra criticità sulle spiagge di Olbia. Nello specifico si evidenzia la presenza di venditori ambulanti abusivi e regolari che però non rispettano le ordinanze. Soprattutto i venditori di granite. Ecco il comunicato, firmato dal segretario Maurelli: “La situazione nelle spiagge Olbiesi e limitrofe sta diventando sempre più insostenibile a causa del traffico di venditori ambulanti che affollano le spiagge per il 90 percento senza licenza alcuna, creando problemi ai villeggianti e turisti in Sardegna.

Poi ci sono i venditori ambulanti che hanno ricevuto regolare licenza per operare sulle spiagge di Olbia e se ne fregano delle Ordinanze Cittadine. Stiamo parlando ad esempio dei venditori di Granite, uno tra i tanti sia chiaro.

Questi venditori di granite che hanno licenza di venditori ambulanti regolarmente rilasciata dal Comune guidato da Settimo Nizzi, secondo voi, domanda il Segretario di Federbalneari Maurelli, ricevono controlli e seguono le regole del ”REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA’ E DEL COMMERCIO ITINERANTE ESERCITATE SULLE AREE DEL DEMANIO MARITTIMO DEL COMUNE DI OLBIA”? Neanche per sogno.

Il citato Regolamento recita “È vietato sostare nella fascia dei 5 metri della battigia” e dove vendono granite ogni giorno? Solo sulla battigia, oggi in almeno 5 spiagge verificate personalmente da noi, senza rilascio di scontrino fiscale. Cosa vendono in spiaggia questi “venditori”? plastica monouso. Si può vendere plastica monouso nelle spiagge di Olbia? No secondo l’Ordinanza firmata sempre dal Sindaco Settimo Nizzi n. 20 del 17.04.2019.
 
Dobbiamo attendere gli stessi eventi capitati nella spiagge del Poetto, in cui questi “venditori” ambulanti di questa stessa Società, sul bagno asciuga ostruivano la visuale degli addetti al Salvamento in Mare e ne scaturisse una rissa in spiaggia con feriti gravi oppure il Comune dimostrerà dopo il caso “Li Cuncheddi”, il caso “Bagni Pubblici” e tutti gli altri casi di inadeguatezza, di essere in grado almeno di controllare se coloro che ottengono la licenza di ambulanti siano poi ligi al lavoro o se ne fregano, tanto ad Olbia nessuno controlla?

Fermo restando che nessuno vuol puntare il dito contro una Amministrazione Comunale in particolare, ci scusiamo ma purtroppo il 90% delle segnalazioni arrivano tutte dal solo Comune di Olbia.
 
Attendiamo una presa di posizione per una volta da parte di questo Comune assente sulle spiagge, poiché i cittadini di Olbia pagano le tasse per ricevere servizi e sicurezza. Grazie

Per altre segnalazioni Federbalneari Sardegna è a disposizione 3290170940.
Speriamo davvero che questa sia l’ultima segnalazione dell’estate”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO