Controlli della polizia stradale in Gallura: sanzioni per guida in stato di ebbrezza

OLBIA. Prosegue l’impegno della Polizia Stradale di Sassari, Olbia e Tempio Pausania sul territorio della provincia di Sassari, per la prevenzione agli incidenti stradali e la promozione di comportamenti di guida, nel rispetto del Codice della strada.  Nelle prime tre settimane di agosto, le numerose pattuglie impegnate giornalmente nella vigilanza stradale hanno sottoposto a verifica oltre 2000 veicoli e identificato oltre 2500 persone. Di questi, 55 conducenti sono stati denunciati per guida in stato d’ebbrezza e ulteriori 5 per altri reati. Tra queste due cittadini australiani che nella notte del 17 agosto si sono resi protagonisti di un tentativo di corruzione nei confronti degli agenti della Stradale di Olbia che li hanno denunciati altresì per oltraggio, resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità e guida in stato di ebbrezza.

Denunciato un giovane algherese per ricettazione, trovandosi alla guida di un veicolo di grossa cilindrata, poi risultato rubato a Cagliari nel 2015. In altra occasione, veniva denunciata una cittadina cinese che, in qualità di passeggero, esibiva una patente di guida come documento di riconoscimento, poi risultata contraffatta. Nel complesso sono state rilevate 182 infrazioni per eccesso di velocità, 133 le patenti ritirate, 2315 i punti decurtati, 99 le carte di circolazione ritirate, 49 le contestazioni per mancata copertura assicurativa dei veicoli. Sono stati 25 gli incidenti stradali rilevati, di cui uno con esito mortale e molteplici i soccorsi ad utenti in difficoltà tra cui numerosi turisti; il 16 agosto è stata ritrovata una borsetta sulla SS131 con diversi effetti personali e la somma di 400 euro, restituita al legittimo proprietario.

 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO