Sequestrata casa di riposo abusiva a Tempio Pausania, in azione i carabinieri dei Nas

 (foto: Archivio Carabinieri)
(foto: Archivio Carabinieri)
OLBIA. Abbandono di persone incapaci, inadeguatezza della struttura, false dichiarazioni e mancanza di titolo abilitativo per l’attività. Sono questi i motivi che hanno portato la procura della repubblica di Tempio Pausania a inviare i carabinieri dei Nas di Sassari per mettere i sigilli ad una casa di riposo nel centro di Tempio Pausania. Il titolare della struttura è indicato e la procura gli ha intimato “il divieto temporaneo di esercitare determinate attività imprenditoriali e professionali”. Le indagini condotte dal comandate dei Las, Gavino Soggia, e coordinate da Ilaria Corbelli, sostituto procuratore, sono partite nel mese di aprile e hanno raccolto elementi utili a ipotizzare che la struttura, un ex hotel adibito a casa di riposo, operasse in maniera completamente abusiva. Gli anziani negli scorsi mesi sono stati già ricollocati in altre strutture autorizzate.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Archivio Carabinieri)
ANSO