Attesa e preoccupazione dei lavoratori di Auchan di Olbia, Meloni (Pd) presenta interrogazione

OLBIA. Il consigliere reigonale del partito democratico, Giuseppe Meloni, ha presentato una interrogazione in merito alla delicata situaizone dei dipendenti di Auchan a Olbia che vivono con apprensione il passaggio di proprietà. Ecco i motivi illustrati dal consigliere."Il sottoscritto, premesso che:
- la Conad, colosso italiano della grande distribuzione, ha acquisito dalla francese Auchan la catena di superstore gestiti in Italia da quest'ultima;
- la notizia, di per sé positiva, nasconde tuttavia delle pericolose insidie dovute all'incertezza sulla tutela dei livelli occupazionali e sulla salvaguardia dei diritti acquisiti dai lavoratori;
- il gruppo Auchan, si rammenta, possiede in Italia 46 ipermercati e oltre 1500 supermercati e negozi di prossimità gestiti con altri marchi e vanta una forza lavoro di circa 18mila dipendenti; In Sardegna, gli ipermercati Auchan sono 4 di cui 2 a Cagliari, uno a Sassari ed uno a Olbia ed impiega complessivamente oltre 700 dipendenti;
considerato che:
- allo stato è in corso presso il Ministero del
lo Sviluppo Economico, un tavolo di trattativa che riguarda soprattutto i problemi occupazionali in quanto Conad pare non abbia ancora presentato un vero piano industriale ma piuttosto avrebbe annunciato un piano di esuberi;
. La prossima riunione è fissata per il giorno 30 ottobre e, per lo stesso giorno, è previsto uno sciopero del personale in tutta Italia proprio per scongiurare eventuali riduzioni degli organici che in Sardegna potrebbe interessare 150 unità;

- riguardo la situazione relativa all'ipermercato Auchan di Olbia, che su 7.000 mq di superficie conta 158 dipendenti, alla problematica generale suesposta, se ne aggiunge un'altra assai complessa; pare infatti che, attesa la presenza sul medesimo territorio di un'altra ulteriore struttura di vendita gestita da Conad, l'Autorità Antitrust stia valutando con attenzione la posizione sul mercato che, con l'acquisizione di Auchan, Conad potrebbe ricoprire. Nel caso infatti Conad rivestisse una posizione dominante sul mercato della grande distribuzione in quel territorio, tale acquisizione potrebbe non essere autorizzata con evidenti riflessi negativi sull'occupazione;
- che pertanto la Giunta regionale non può restare indifferente di fronte alla possibilità di una grave perdita di posti di lavoro;
chiede di interrogare il Presidente della Regione e l’Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale, per conoscere:
se siano a conoscenza della situazione rappresentata e quali siano le azioni che intendano intraprendere per proteggere i lavoratori sardi dai paventati tagli occupazionali conseguenti all'acquisizione del gruppo Auchan da parte del gruppo Conad".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO