Truffa ai danni di un'anziana nel Nord Sardegna, in azione la Guardia di Finanza

OLBIA. La Guardia di Finanza di Alghero, coordinata dal Comando Provinciale di Sassari, ha portato a termine un’attività investigativa inerente una truffa perpetrata da un professionista algherese nei confronti di una anziana concittadina che avrebbe approfittato dello stato di salute della donna per convincerla ad elargirgli importanti somme di denaro.
L’indagine trae origine da un esposto presentato alla caserma di via Garibaldi dal figlio della vittima con il quale venivano segnalate anomale movimentazioni sul conto corrente della madre, in particolare assegni in uscita disposti a favore di un soggetto sconosciuto risultato poi essere un conoscente della donna, residente ad Alghero ed iscritto in un albo professionale. Il professionista, approfittando dello stato di confusione dell’anziana signora, affetta da problemi di memoria, avrebbe convinto la stessa a versargli rilevanti somme di denaro, non fornendo, successivamente, i motivi di tali transazioni al tutore legale dell’anziana.
L’attività delle Fiamme Gialle, mirata alla ricostruzione dei flussi finanziari intercorsi tra l’indagato e la vittima sono state effettuate attraverso mirate ed approfondite indagini bancarie che hanno consentito, tramite l’analisi degli importi erogati, di quantificare la truffa subita in oltre 40.000 euro.
Al termine degli accertamenti, il responsabile è stato deferito alla Procura della Repubblica di Sassari per il reato di circonvenzione di persona incapace (art. 643 c.p.) ed il P.M. titolare delle indagini, condividendo le risultanze investigative, ha disposto la notifica in questi giorni dell’avviso di conclusione delle indagini.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO