Il comune di Arzachena acquisisce l'Istituto San Vincenzo per farne una scuola pubblica

OLBIA. Il Comune di Arzachena e la parrocchia Santa Maria della Neve stipulano un contratto per la cessione in comodato d’uso dell’immobile che ospita la scuola dell’infanzia paritaria San Vincenzo. L’Ente è stato convocato il prossimo 27 novembre alla riunione per la definizione del piano di dimensionamento dell’offerta scolastica per l’anno 2020/2021 a livello provinciale da presentare in Regione. Si tratta di un incontro interlocutorio con tutti i Comuni per chiarire quali sono gli orientamenti sulla gestione dei plessi scolastici, dell’offerta formativa e delle reali esigenze delle cittadine in termini di pubblica istruzione.
“Proporremo al Provveditorato la trasformazione da privato a pubblico dell’istituto San Vincenzo attualmente gestito dalla parrocchia e di proprietà della Curia di Tempio Pausania - spiega il sindaco Roberto Ragnedda -. Vogliamo garantire un livello di formazione omogeneo a tutti i bambini di Arzachena e un concreto risparmio per le famiglie in termini di costi di frequenza”.

“Il San Vincenzo è un punto di riferimento e pezzo di storia fondamentale della formazione degli arzachenesi fin dal 1956. Il passaggio alla gestione pubblica è un’azione importante che l’Amministrazione porta avanti per rispondere alle esigenze della comunità. La struttura e il servizio saranno valorizzati proseguendo nel grande lavoro svolto dalla parrocchia finora - spiega Michele Occhioni, delegato alla Pubblica Istruzione -. La scuola nel centro storico, inoltre, offre un servizio fondamentale a chi vive nel quartiere: c’è un ulteriore risparmio per le famiglie anche in termini di tempo e spostamenti”.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO