La Dinamo vola agli ottavi dopo aver battuto 91-71 Polski Cukier Torun

OLBIA. Il pre partita. Undicesimo game di Basketball Champions League per la Dinamo Banco di Sardegna che attualmente guida la classifica del girone A della regular season europea insieme ai catalani del Baxi Manresa e ai turchi del Turk Telekom di Ankara. Ospite biancoverde il fanalino di coda del gruppo Polski Cukier Torun, i polacchi sono il miglior attacco ma anche la peggior difesa. Nel pre partita coach Gianmarco Pozzecco, Miro Bilan e Alade Aminu ricevono l’onorificenza olimpica “Oly”, il titolo conferito agli atleti olimpionici viene consegnato questa sera dal presidente della Fip Gianni Petrucci, dal segretario della Fip Maurizio Bertea e dal Ceo della Basketball Champions League Patrick Comninos. Prima della palla a due un minuto di silenzio per ricordare il tifoso Luca Ruggiu, prematuramente scomparso due giorni fa.

Il match. Dwayne Evans ancora a riposo precauzionale, Paulius Sorokas subito in quintetto insieme a Spissu, Vitali, Pierre e Bilan. Equilibrio in campo nei primi minuti, apre Vitali dall’arco, Hornsby firma il primo vantaggio polacco, il Banco tira bene dai 6.75 nei primi 4’ e vola a +7. Reazione ospite, il Polski Torun piazza un mini parziale e scrive il 14-13, coach Pozzecco ruota i suoi, Jerrells dà subito segnali importanti, il primo quarto si chiude sul 26-20. Percentuali altissime da 3 (6/8) e la Dinamo scappa sul +9, Torun conferma la grande propensione offensiva e dimezza il gap, ai giganti serve il massimo della concentrazione per limitare gli avversari, sul 34-24 al 14’ è timeout in campo. Seconda metà di quarto a strappi, i polacchi tolgono ritmo e limitano il Banco che però continua a condurre il match senza troppi problemi, nel finale di primo tempo Wright completa il gioco da tre punti che manda tutti negli spogliatoi sul 40-33.
La terza frazione si apre con la fiammata della Dinamo: aggressività in difesa e precisione in attacco, i biancoverdi corrono spinti dall’energia di Dyshawn Pierre, è la prima vera spallata del match (+17), i polacchi sono costretti a chiamare timeout sul 57-40 al 26’. Torun prova timidamente a rientrare, il Banco degli italiani ricaccia indietro ogni tentativo, al 30’ è 65-50. L’ultimo quarto serve ai giganti per archiviare la pratica polacca, triple e contropiedi consolidano il vantaggio biancoverde, in tre minuti e mezzo il parziale è di 14-3, sono 26 i punti di distacco tra le due squadre (79-53). Il Banco domina a rimbalzo grazie ad un sontuoso Pierre che da solo ne cattura 19, la difesa sassarese fa vivere a Torun la peggior serata al tiro, il game11 è della Dinamo che vince per 91-71.
 
I tabellini.
 
Dinamo Banco di Sardegna - Polski Cukier Torun
 
Arbitri: Antonio Conde (SPA), Yener Yilmaz (TUR), Zdravko Rutesic (MNE)
 
Spettatori: 3501
Parziali: 26-20, 14-13, 25-17, 26-21
Progressivi: 26-20, 40-33, 65-50, 91-71
Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 5, Bilan 8, Bucarelli 2, Devecchi, Sorokas 8, Evans ne, Magro 7, Pierre 16, Gentile 9, Vitali 20, Jerrells 16. All. Gianmarco Pozzecco
Assist: 23 (Vitali 4)
Rimbalzi: 47 (Pierre 19)
Polski Cukier Torun: Grochowski, Homsby, Cel, Ratajczak, Wright, Aminu, Diduszko, Gruszecki, Perka, Schenk. All. Sebastian Machowski
Assist: 14 (Cel 4)
Rimbalzi: 28 (Aminu 8)

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO