Caso sopetto di Coronavirus a Olbia, in isolamento marito e moglie rientrati da viaggio in crociera

OLBIA. Una coppia, marito e moglie di Olbia sono tenuti in isolamento all’interno del loro appartamento per un sospetto caso di Coronavirus. A monitorare la situazione l’Unità di crisi del Nord Sardegna. Secondo una prima ricostruzione i coniugi avrebbero manifestato i primi sintomi sospetti, tosse e febbre, al rientro da un viaggio su una nave da crociera.  Il medico che li ha seguiti ha segnalato immediatamente il caso all’unità di crisi che ha avviato tutti i protocolli sanitari che prevedono per l’appunto l’isolamento. Così come era accaduto per il bimbo di due anni a Castelsardo e a due genitori che erano stati isolati nel loro appartamento e sotto osservazione medica fino al risultato del test sul Coronavirus che ha, poi, dato esito negativo. In Sardegna sono due le strutture allestite per gestire questo tipo di emergenze, l’unità complessa di malattie infettive e tropicali dell’Au di Sassari e l’unità operativa complessa di malattie infettive del Santissima Trinità di Cagliari. Nelle prossime ore potrebbero arrivare i risultati dei test sui coniugi.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO