Zona franca nei comuni colpiti dall'alluvione in Sardegna

 (foto: di Davide Mosca)
(foto: di Davide Mosca)
OLBIA. Le imprese del territorio colpite dall’alluvione del 2013 possono adesso accedere ad agevolazioni. È quanto definito nel decreto interministeriale del 7 marzo 2018, dove sono stati determinati il perimetro della zona franca della Regione Sardegna, nei comuni colpiti dall’alluvione del 2013, e le agevolazioni da concedere alle imprese localizzate all’interno della stessa.
«Questa è una grande notizia per la nostra città. – afferma il sindaco Settimo Nizzi – L’iniziativa porterà una boccata di ossigeno alle aziende colpite dal ciclone Cleopatra. Il Comune, in questi anni, è stato un attento osservatore e ha vigilato in attesa di poter rendere noto questo importante risultato».

Possono beneficiare dell’agevolazione, consistente in un contributo in conto capitale da fruire mediante compensazione tramite modello F24, le imprese di micro e piccola dimensione ubicate all’interno della zona franca. Per la concessione delle agevolazioni, sono disponibili circa 5 milioni di euro. Con circolare direttoriale 5 febbraio 2020, n. 30711, sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni che potranno essere presentate esclusivamente tramite procedura informatica a decorrere dalle ore 12.00 del 17 marzo 2020 e sino alle ore 12.00 del 21 aprile 2020.
Per maggiori informazioni e per accedere alla modulistica, è possibile collegarsi al link https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/zone-franche-urbane/zona-franca-sardegna
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: di Davide Mosca)
ANSO