Conclusa la tappa del Circuito Zonale J24 a Olbia

OLBIA. Si chiude con una bellissima giornata di sole la prima tappa del  Circuito Zonale J24 splendidamente organizzata dalla Lega Navale Italiana di Olbia. I sei rappresentatnti della flotta Sarda sono scesi in acqua, nel tratto di fronte alla spiaggia di Pittulongu, per affrontarsi  in tre difficilissime prove. Infatti il debole vento, che soffiava da est-nord
est, rendeva estremamente difficili le scelte tattiche e spesso stravolgeva le posizioni della prova.I migliori sono stati però i velisti di Boomerang che hanno quasi sempre azzeccato il lato compensando con una buona velocità le piccole
sbavature nella scelta del campo. I loro piazzamenti (2, 1, 1) sono la dimostrazione che Angelo Usai, Filippo Masia, Pietro Lupacciolu, Antonello Melca e Antonello Brigaglia sono dei profondi conoscitori del Golfo di Olbia e che, con l'intensità di vento di domenica, saranno sempre l'equipaggio da battere. A loro va anche la vittoria della tappa su Vigne Surrau del club nautico Arzachena. Per Aurelio Bini e compagni ha pesato una rottura nella prima giornata che, nonostante le buone prestazioni di domenica, non gli ha permesso di lottare per il primato con Boomerang.

Al terzo posto l'equipaggio del club organizzatore Aria-Fondazione di Sardegna. Ieri sono scesi in acqua da primi in classifica ma tre opache prove li hanno portati un punto dietro a Vigne Surrau. Da segnalare anche i podi di Nord-Est (equipaggio del Club Nautico Arzachena guidato da Salvatore Orecchioni) nella prima prova e di Dolphins by Carta Consulting (imbarcazione di Giuseppe Taras condotta da Andrea Mariani) nella seconda e nella terza.

Al termine della giornata i velisti sono stati rifocillati con la tradizionale pasta (questa volta ai granchi) innaffiata dal buon vino Gallurese. Il tutto gentilmente offerto dalla LNI Olbia con la collaborazione di Gavino Moro.

La flotta dei J24 Sardi si da appuntamento per il W.E. finale del loro impegno Olbiese. Il 29 febbraio e il 1 marzo si sfideranno infatti in mini regate corse all'interno del porto di Olbia nel tratto di mare posto a fianco del molo Brin. In questa occasione sarà possibile la condivisione dell'imbarcazione da parte di due equipaggi (che ovviamente
non si scontreranno mai) ma che si potranno alternare nei voli corsi da 4-5 imbarcazioni alla volta.

Per questo motivo la flotta Sarda prega i velisti, interessati a formare un equipaggio, di contattare gli armatori per poter condividere con loro l'ebrezza di questa manifestazione fatta di percorsi brevi e incroci mozzafiato.

Per l'evento, per il quale ci sarà anche la giuria a mare, si attende un pubblico numeroso che potrà seguire le regate dai moli che contornano l'area del campo.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO