Grande successo per l'Airport Run a Olbia con 342 atleti in gara

OLBIA. Domenica mattina 342 Runners sono “decollati” dall’Aeroporto di Olbia per la prima edizione dell’Airport Run, unica gara in Sardegna e prima gara diurna in un Aeroporto italiano, svolta in un percorso d’eccezione: i piazzali e le vie di rullaggio dell’ Aeroporto.
La manifestazione ha avuto inizio alle 10 con le corse dei 300 metri, 600 e 1000mt dedicate ai bambini delle Associazioni di Atletica di Olbia (Atletica Olbia, Civitas Olbia, Podistica Amatori Olbia) per poi proseguire con l’attesa corsa di 5 km e 10 km lungo un percorso decisamente inusuale, che ha visto la partecipazione di 200 uomini e 142 donne provenienti da tutto il Centro - Nord Sardegna.

Non solo runner professionisti ma anche mamme con passeggini, atleti in maschera e gruppi di persone unite dall’entusiasmo e dal piacere di trascorrere una giornata in compagnia diversa dal solito.
A rendere speciale questa giornata di sport e divertimento anche la solidarietà dei numerosi partecipanti che hanno corso insieme per una giusta causa: supportare la ASD Speedy Sport Onlus, realtà locale che promuove l’integrazione delle persone disabili attraverso la socialità e lo sport, a cui è stato devoluto l’intero ricavato dell’evento.

Ad aggiudicarsi il podio maschile dei 5 Km Francesco Mei, Stefano Ferreri e Marcello Deiana, mentre sul podio femminile ritroviamo Jessica Pulina, Ginevra Mei e Gioia Trecco.
 La gara dei 10 Km ha invece visto il trionfo di Salvatore Mei, Cristian Cocco e Cristian Murrighile per il podio maschile e di Leonarda Cantara, Cristina Loverci e Alessandra Ceccarelli per quello femminile.
Ai primi classificati è stato consegnato un voucher Volotea per 2 persone verso una delle numerose destinazioni raggiungibili da Olbia.
La manifestazione, realizzata dalla Geasar si è avvalsa della collaborazione del Comune di Olbia e delle Associazioni di Atletica Atletica Olbia, Civitas Olbia, Podistica e Amatori Olbia e del supporto degli Sponsor Decathlon, Volotea, Banco di Sardegna e Sixt.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO