La Assl di Olbia incontra gli studenti di La Maddalena

OLBIA. La Ats Assl Olbia entra nelle scuole di La Maddalena per illustrare i nuovi percorsi previsti dal Fascicolo sanitario elettronico come strumento di integrazione tra ospedale e territorio e di comunicazione tra operatori e pazienti.

Negli scorsi giorni il direttore del Distretto di La Maddalena, Anna Maria Sanna, ha partecipato all’Istituto Tecnico Nautico “Domenico Millelire” ad una assemblea congiunta degli studenti di tutte le scuole superiori isolane, che riuniva circa 300 ragazzi.
Durante l’incontro sono state illustrate le potenzialità del “Fascicolo sanitario elettronico”, uno strumento che consente ad ogni cittadino di tracciare e consultare ovunque la propria storia clinico-sanitaria. Al suo interno possono confluire tutte le informazioni che descrivono lo stato di salute di ciascuno, come gli esami di laboratorio, i documenti di ricovero, i referti specialistici.
Uno strumento, insomma, che permette di condividere informazioni tra medici e specialisti garantendo, soprattutto nelle situazioni di emergenza, la massima appropriatezza dell'intervento.
Al suo interno è possibile disporre di schede sanitarie individuali che, compilate dal proprio Medico di medicina generale, forniscono un riepilogo sintetico e universale del proprio quadro clinico e, in particolare, “l'Emergency Data Set” è uno strumento utile in situazioni di emergenza perché fornisce informazioni utili come allergie, reazioni avverse ai farmaci, rischi immunitari, ecc.

“Momenti come questo si prefiggono l’obiettivo di promuovere l’utilizzo dei sistemi regionali e aziendali di e-health da parte dei cittadini e degli stessi operatori sanitari al fine di migliorare il servizio e la qualità delle cure; in particolare questi incontri con i giovani sono fondamentali per raggiungere una cerchia più elevata di popolazione”, spiega il direttore della Assl di Olbia, Paolo Tauro.
L’obiettivo generale del progetto è quello di favorire la conoscenza e, quindi, un uso più consapevole del Fascicolo sanitario elettronico, uno strumento che consente lo scambio tempestivo e preciso di informazioni sanitarie, reso possibile grazie alla dematerializzazione dei documenti e la loro trasmissione digitale, effettuata nel massimo rispetto della privacy del cittadino.
Per poter attivare la Ts-Cns bisogna recarsi presso la propria Assl di residenza (a La Maddalena è possibile rivolgersi all'ufficio Scelta e Revoca, presso il Poliambulatorio di Padule, dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 12.00 e il lunedì dalle 15.00 alle 16.30), dal proprio Medico di Medicina generale o nelle Farmacia, dove presentando un documento di identità e la propria tessera sanitaria, verranno consegnati un lettore di smart card e un codice che consentiranno di accedere a tutti i servizi offerti dalla Ts-Cns.
"Nel Distretto Insulare è partita dallo scorso anno una campagna di sensibilizzazione rivolta ai cittadini volta ad acquisire i consensi informati che permettono attivare questo importantissimo strumento, raggiungendo ad oggi il 10% della popolazione”, ha spiegato il direttore del distretto, Anna Maria Sanna.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO