Burgos conquista il game 1, Dinamo ko per 81-84

OLBIA. La Dinamo Banco di Sardegna cede nella sfida di andata alla compagine spagnola di San Pablo Burgos al termine di una sfida concitata: gli ospiti mettono la testa avanti condotti dalla serata in grande spolvero di Vitor Benite (30 pt) e percentuali incredibili dalla lunga distanza. Gli uomini di coach Pozzecco recuperano lo svantaggio e si riportano dal -15 al +4 trascinati da un super Marco Spissu (17 pt), Dwayne Evans (15 pt), Miro Bilan (15) e la consistenza a rimbalzo di Dyshawn Pierre (11 rb). Nel finale punto a punto gli ospiti pescano il tap in vincente di Clark che chiude la sfida 81-84. Appuntamento martedì per la rivincita in Spagna.

Starting five biancoverde con Spissu, Bilan, Evans, Pierre e Vitali, Burgos risponde con Clark, Fitipaldo, Benite, Salvo e Lima. La Dinamo apre le danze con Bilan e Spissu, Clark si iscrive a referto dall’arco: Bilan sigla l’allungo sassarese ma gli ospiti piazzano un parziale di 13-0 bombardando dalla lunga distanza con un super Benite. Ci vuole parlare su coach Pozzecco e i sui ragazzi escono bene dal timeout con un controbreak di 8 lunghezze che li riporta a un possesso di distanza (14-16). Apre le danze Pierre, due bombe di Vitali accorciano lo svantaggio. Ancora Benite a punire dai 6,75, Evans riporta i suoi a -3 a cronometro fermo ed è il primo canestro di Smith nella stagione a siglare il 19 pari. Benite è incontenibile e firma ancora l’allungo spagnolo, Gentile dà il suo contributo e Smith dice -1 dalla lunetta. Il canestro dalla media di Benite (14 pt con 4/5 dall’arco) chiude la prima frazione 23-26. Nel secondo quarto Burgos continua a bombardare dalla lunga distanza, i giganti provano a mettere la testa avanti con Pierre, Gentile e Bilan. Il centro croato inchioda a rimorchio su errore di Evans e scrive il -1 ma gli ospiti piazzano un parziale di 15-0, complice il burnout offensivo del Banco (32-47). Smith ferma l’emorragia, seguito da Evan: alla seconda sirena il tabellone dice 36-51. Benite apre il secondo tempo infilando il ventesimo punto consecutivo ma il Banco ha cambiato faccia nella pausa lunga e lo dimostra da subito. Gioco da quattro punti di Vitali, bomba di Spissu che infila anche i 2 liberi monetizzando il fallo di Bassas. Azione corale per la schiacciata in contropiede di Bilan che dice 49-56 e coach Penarroya chiama minuto. Fallo di Vitali e tecnico sanzionato a coach Pozzecco: gli spagnoli scrivono il nuovo +10. Ma i giganti non ci stanno e, condotti da un super Marco Spissu autore di 13 punti nel terzo quarto, si riportano a un solo punto di distanza. La bomba di Spissu su rubata di Vitali fa esplodere il PalaSerradimigni. Evans non trema a cronometro fermo (58-59), contropiede sassarese e canestro di Sorokas per il sorpasso. La schiacciata di Evans firma il +3 isolano, ci mette una pezza Clark ma Spissu tira fuori dal cilindro una bomba rocambolesca. Controparziale degli ospiti con Benite e Clark (65-67) con l’ultimo giro di cronometro da giocare nella terza frazione. Evans a cronometro fermo scrive il 68 pari che chiude il terzo quarto. Sorokas firma il sorpasso isolano, Burgos scrive un 9-1 che riporta gli ospiti sul +8. Reazione Miro Bilan e Stefano Gentile trascinano il Banco a un possesso di distanza, ma gli spagnoli sono in fiducia e infilano una tripla da distanza siderale con Bassas. Spissu monetizza il fallo del giocatore numero 20 e infila il -3. Evans dalla media dice 80-82. Pierre fa 1/ 2 a cronometro fermo e scrive il -1 con 44’’ da giocare. Burgos trova il canestro di Clark che corregge l’errore di Bassas dalla lunga distanza e porta a casa la sfida di andata 81-84.

Dinamo Banco di Sardegna 81 – San Pablo Burgos 84
Parziali: 23-26;13-25; 32-17; 13-16.
Progressivi: 23-26; 36-51; 68-68; 81-84.
Dinamo Banco di Sardegna. Spissu 17, Bilan 15, Smith 8, Bucarelli , Devecchi, Sorokas 4, Evans 15, Magro, Pierre 5, Gentile 7, Coleby , Vitali 10. All. Gianmarco Pozzecco.
Burgos. Clark 16, Fitipaldo 5, Benite 30, Barrera, Vega,  Salvo 2, McFadden 6, Rivero 5, Bassas 12, Lima 6, Apic 2. All. Joan Penarroya

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO