MEDICI PER LA PROTEZIONE CIVILE

Reclutamento di 300 medici per l'emergenza Covid-19: raccolte oltre 7900 candidature

OLBIA. Sono stati 7900 i medici che hanno risposto alla chiamata della Protezione civile per affrontare l'emergenza Covid-19. I posti richiesti erano trecento e non era per nulla scontato. La protezione civile offre una paga giornaliera, vitto e alloggio. E’ terminata alle 20 di oggi, sabato 21 marzo, la possibilità di presentare la propria candidatura per entrare a far parte della task force di 300 medici che opereranno a supporto delle strutture sanitarie regionali, impegnate nell’emergenza COVID-19.

L’operazione “medici per la Protezione civile” era stata lanciata ieri dal ministro per gli Affari Regionali e Autonomie Francesco Boccia durante la conferenza stampa nella sede del Dipartimento della Protezione Civile.
Nelle 24 ore in cui è stato possibile compilare il form online dedicato, il Dipartimento ha raccolto oltre 7900 candidature che saranno valutate nelle prossime ore. La protezione civile ringrazia tutti i medici che, su base volontaria, hanno aderito all'iniziativa. 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO