A Loiri Porto San Paolo evase l'80percento delle domande per i buoni spesa

OLBIA. Soddisfazione da parte del sindaco di Loiri Porto San Paolo  Francesco Lai per la gestione dei buoni spesa. Dalla data dell’annuncio del Premier Conte, alla data di spendita dei primi buoni nel Comune di Loiri Porto San Paolo sono passati  5 giorni e in appena 10 giorni sono state evase l’80% delle domande pervenute. Ad oggi infatti sono stati assegnati circa  22 Mila euro di buoni spesa suddivisi in 77 domande, ad oggi quasi completamente evase. Da martedi 31 Marzo a Giovedi 2 Aprile le prime 48 domande evase con la consegna dei buoni, in questi giorni le restanti, garantendo alla quasi totalità l’assegnazione del buono o di una parte di esso prima del periodo Pasquale. In aggiunta a questi, sono stati già consegnati grazie al prezioso supporto dei Barracelli, ulteriori 2mila euro di generi alimentari arrivati tramite la spesa solidale.

Il conto corrente per la solidarietà istituito dall’amministrazione comunale, invece ha già fruttato oltre 3 mila euro di donazioni che verranno utilizzati in aggiunta ai fondi comunali già stanziati, per i buoni spesa e per la fornitura dei dpi per la popolazione. “Abbiamo dedicato ogni nostra risorsa possibile per garantire celerità nella spendita di queste risorse, per garantire, in un momento di difficoltà della nostra comunità, un aiuto concreto prima del periodo Pasquale. Considerata la durata dell’emergenza, era fondamentale velocizzare il procedimento di assegnazione, e per questo devo ringraziare tutto il settore socio-culturale del Comune per aver risposto ancora una volta prontamente alle nostre sollecitazioni ”. Commenta il del Sindaco Francesco Lai

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO