L'assessore Fasolino scommette sui minibond: "Azioni a sostegno dell'economia"

OLBIA. “Siamo impegnati a garantire una pluralità di misure economiche per sostenere i distretti produttivi della nostra Isola. In questa strategia di sviluppo rientra anche lo strumento dei minibond e di una linea di azioni dedicata al sostegno delle attività produttive sarde attraverso uno stanziamento di 6 milioni di euro, dei quali almeno 3 milioni di euro destinati al cofinanziamento di imprese dei comparti produttivi, con priorità per i settori del sughero e dei lapidei”. Lo sostiene l’assessore regionale della Programmazione e Bilancio, Giuseppe Fasolino, a commento dei nuovi strumenti finanziari a sostegno delle imprese.

“L’emergenza Covid-19 - prosegue Fasolino - ha ulteriormente penalizzato interi settori produttivi del nostro territorio incidendo negativamente su già conclamate criticità presenti nei comparti del marmo, del granito e del sughero, realtà che hanno, inoltre, scontato l’inaspettato blocco delle attività di cantiere e dei trasporti. Per questo - con l’obiettivo di sostenere le aziende e l’occupazione - abbiamo riprogrammato alcune risorse e previsto cartolarizzazioni aggiuntive”, afferma l’esponente della Giunta Solinas che conclude: “anche a causa di questa emergenza, questi settori strategici della nostra economia hanno necessità di avvalersi di misure in grado di intervenire su più livelli a cui daremo risposte con la definizione di un programma operativo preliminare con Sfirs”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO