Due giovani olbiesi arrestati a Olbia perché trovati in possesso di due chili di marijuana

OLBIA. Nei giorni scorsi personale Commissariato P.S. di Olbia nell’ambito di un’attività volta al contrasto del fenomeno del consumo di droga, soprattutto tra giovani e giovanissimi, ha portato a compimento di una operazione antidroga conclusasi con l’arresto in flagranza di reato di un 23enne ed alla denuncia in stato di libertà di un 29enne, ritenuti responsabili di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

Nei confronti dei predetti sono state effettuate perquisizioni personali e domiciliari che hanno portato al sequestro di circa 2 chili di marijuana, buona parte della quale già confezionata in dosi e pronta per essere destinata allo spaccio.  
I due giovani, entrambi olbiesi, ed entrambi con precedenti specifici, già da diverso tempo erano sotto osservazione da parte degli investigatori, ai quali non erano sfuggiti alcuni comportamenti sospetti. Dopo diversi giorni di pedinamento e appostamento, avendo ormai acquisito le necessarie certezze circa le responsabilità degli indagati, gli uomini del Commissariato hanno fatto scattare il blitz che ha portato al rinvenimento dell’ingente quantitativo di droga ed al conseguente arresto e denuncia in stato di libertà dei due soggetti. L’attività posta in essere fa parte di una più ampia attività di prevenzione che la Polizia di Stato, sta portando avanti da tempo, anche in riferimento allo spaccio delle sostanze stupefacenti nel mondo giovanile. La droga sequestrata, se immessa sul mercato, avrebbe fruttato agli spacciatori svariate migliaia di euro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO