Solinas ai sindacati sulla vertenza Air Italy: "Tutelare l'occupazione in un contesto di rilancio"

OLBIA. “Abbiamo sempre sostenuto che la vertenza che coinvolge i lavoratori Air Italy, le loro famiglie e il territorio gallurese, rappresenti una crisi industriale nazionale che merita pari dignità rispetto alla vicenda Alitalia. In questo contesto dobbiamo anche inserire il ruolo delle politiche industriali che il Paese deve adottare nel ramo aeronautico che rappresenta un asset strategico nazionale imprescindibile”. Lo ha detto il presidente della Regione Christian Solinas a margine dell’incontro odierno in videoconferenza con i rappresentanti sindacali territoriali (Cgil, CIsl, Uil e Ugl) dei lavoratori di Air Italy. Alla riunione erano presenti anche gli assessori dei Trasporti, Giorgio Todde e della Programmazione, Giuseppe Fasolino.

“Riteniamo che la ‘newco’ in via di costituzione debba tenere in considerazione un piano industriale coerente che valorizzi sia i collegamenti di medio e lungo raggio sia quelli di corto raggio che mettano al centro la nostra Isola e la continuità territoriale”, ha puntualizzato il presidente - rassicurando i rappresentanti sindacali sull’attenzione della Regione alla vertenza - che ha sottolineato come “in questo ambito specifico riteniamo che un ramo della nuova azienda o una divisione possa adempiere alla mission di una compagnia ‘regional’ che potrà valorizzare al meglio le professionalità presenti sia nella vecchia Alitalia sia in Air Italy salvaguardando il know-how e i livelli occupazionali nei territori della Gallura e della Lombardia”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO