Al via l'Operazione Mare Sicuro per la stagione 2020 nel Nord Sardegna

OLBIA. Come è consuetudine, anche quest’anno, per la stagione estiva 2020, il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera ha lanciato, su scala nazionale, l’Operazione denominata “Mare Sicuro”. Al riguardo, gli uomini e le donne della Direzione Marittima di Olbia, sotto la guida del Direttore Marittimo, Capitano di Vascello Maurizio Trogu, sono già impegnati nei pertinenti servizi di prevenzione e controllo delle attività turistico-balneari ed i mesi di luglio e agosto vedranno implementare la loro presenza lungo il litorale del Nord Sardegna e nelle acque di giurisdizione (che si estendono da Porto Tangone, a sud di Alghero, a Capo Monte Santu, a sud di Orosei).

Lo scopo è quello di perseguire precipui obiettivi di sicurezza e tutela dell’ambiente a beneficio di cittadini, grandi e piccoli, bagnanti, amanti di attività sportive, utenti del diporto nautico, esercenti di attività marittime e ricreative. Costante attenzione è rivolta ad accertare la scrupolosa osservanza, da parte di concessionari, assistenti bagnanti, sodalizi pubblici e privati ecc., delle disposizioni inerenti alla sicurezza della balneazione (servizio di salvamento, zona di mare riservata alla balneazione, corridoi di lancio, segnaletica per mancanza del servizio di salvataggio e per situazioni di pericolo per i bagnanti, ecc.), richiamate nelle vigenti ordinanze di sicurezza balneare. Ampio spazio è dato all’attività di prevenzione e protezione dell’ambiente marino e costiero e delle pregevoli aree marine protette del territorio.

Notevole impulso è destinato all’attività di controllo in mare volta a garantire l’osservanza dei limiti di navigazione dei natanti in prossimità della costa e la salvaguardia della fascia riservata alla balneazione, come pure ai controlli sulle unità da diporto (ivi comprese quelle destinate alla locazione e al noleggio) per accertare preventivamente la regolarità della documentazione di bordo, delle dotazioni di sicurezza e dei titoli abilitativi al comando delle unità per la salvaguardia della vita umana in mare e la sicurezza della navigazione.L’azione degli uomini e delle donne della Guardia Costiera è anche orientata a sensibilizzare opportunamente l’utenza e gli operatori interessati all’esercizio delle attività correlate alla stagione balneare circa la nota emergenza COVID-19 e l’osservanza delle misure di prevenzione e protezione disposte dal Governo e dalla Regione Sardegna.

A tal proposito, si segnala che sul sito web del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al link http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/fase-2bis-linee-guida-mit-per-il-trasporto-nautico-e-la-balneazione sono state pubblicate le “Linee guida per la nautica da diporto e la sicurezza della balneazione” quale utile riferimento per le migliori pratiche di prevenzione da parte dell’utenza di settore.
Gli uomini e le donne della Guardia Costiera ricordano e raccomandano ai cittadini, ai bagnanti, diportisti, subacquei e pubblici esercenti di vivere il mare, nel rispetto reciproco e dell’ambiente.
Infine, per essere sempre aggiornati sulle più importanti attività del Corpo, su ordinanze e avvisi sulle principali manifestazioni e eventuali impedimenti / interdizioni alla navigazione, si coglie l’occasione per rammentare il sito web ufficiale del Comando Generale delle Capitanerie di Porto http://www.guardiacostiera.gov.it, e quello della Direzione Marittima di  Olbia http://www.guardiacostiera.gov.it/olbia.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo