Sabato prossimo riparte il waterfront Costa Smeralda con tante novità e sorprese

OLBIA. Sabato 11 luglio il Waterfront Costa Smeralda ritorna a movimentare le serate di Porto Cervo con una rinnovata gold list di icone del lusso internazionale che sono pronte a proporre le proprie esclusive novità sul palcoscenico di fronte agli yacht ormeggiati sul Porto Vecchio.

Nella passerella lungo i “con-temporary store” del villaggio, gli ospiti della Costa Smeralda potranno ammirare le fantastiche concept car di Ares Design che presenterà alcuni tra i suoi esemplari unici più esclusivi. Tra le riconferme di questa stagione ci sono BMW con l’attitudine al lusso sportivo della sua serie 8 Cabrio e Jaguar Land Rover che alternerà sulla scena ruggito e mito con i suoi modelli più prestigiosi. Per la nautica ritroviamo il fascino intramontabile di Riva che come sempre coniuga tecnologia, tradizione ed eleganza in maniera irresistibile e San Lorenzo con le sue sperimentazioni di design asimmetrico che hanno conquistato più volte l’ADI Design Index. Deodato Arte quest’anno avrà a disposizione un palcoscenico più ampio, anche all’esterno, dove organizzare performance live, presentazioni ed esposizioni dei rappresentanti più quotati dell’arte contemporanea mondiale (da Banksy a Jeff Koons, Mr. Brainwash, Damien Hirst). La selezione espositiva 2020 sarà composta sia da opere moderne che classiche (ci saranno capolavori dei maestri veneziani Tiziano, Canaletto e Tintoretto) confermando la sua vocazione nel mescolare le culture, le idee e le persone per dare vita a sempre nuove ispirazioni sulla bellezza e sul mondo.  

Come negli anni precedenti il Comune di Arzachena sarà presente con il suo POD in cui si racconta la varietà dell’offerta turistica, che oltre al mare e a spiagge meravigliose nasconde molteplici aspetti con le tradizioni di una cultura antichissima, e si invita il pubblico alla scoperta delle diverse realtà di cui è composto il suo comprensorio.

In questa terza edizione la Nikki Beach Lounge disporrà di una zona salotto più estesa per consentire un distanziamento ottimale alla propria clientela e mantenere la sua consueta propulsione per le serate di Porto Cervo. DJ set internazionali e musica elettrizzante, la creatività inesauribile dei suoi barman nel proporre cocktail esclusivi, animazione improvvisa e sorprendente, è la ricetta vincente del beach club di lusso per creare quell’atmosfera unica e coinvolgente che solo Waterfront Costa Smeralda può offrire.

 “Al di là del piacere che abbiamo e della passione che mettiamo nel creare destinazione, - ha dichiarato Mario Ferraro, CEO di Smeralda Holding - il nostro ruolo di principale operatore della Costa Smeralda ci investe anche della responsabilità di essere un modello di riferimento trainante per tutto il comparto turistico. Waterfront è un’anima vitale di Porto Cervo che non poteva mancare, sono sicuro che la sua funzione di richiamo per il pubblico incoraggerà e sosterrà la riapertura di tutte le altre attività della zona che potranno contare su una certezza in questo momento in cui c’è molta fragilità.”

Waterfront sarà aperto per tutta l’estate, dalle ore 18.00 all’1.00 di notte, fino al prossimo 6 settembre. Per il terzo anno consecutivo, la realizzazione e la gestione della struttura è stata affidata da Smeralda Holding a Filmmaster Events, società italiana tra le più note al mondo nella ideazione e produzione di eventi ed esperienze “live” di larga scala.

“Ritornare in Costa Smeralda ha per noi un forte valore simbolico: è un segnale importante per tutta l’industria del mondo degli eventi, che rappresenta un motore fondamentale per il turismo” ha dichiarato Andrea Francisi, General Manager di Filmmaster Events. “L’Italia riparte e investimenti come quello per Waterfront sono fondamentali per consentire al nostro Paese di continuare a essere un punto di attrazione a livello mondiale. Crediamo nella forza degli eventi e nel fattore umano e come Filmmaster siamo pronti a fare la nostra parte” ha concluso.  

L’impegno di Smeralda Holding – società italiana controllata dal fondo sovrano Qatar Investment Authority – si concretizza con un importante piano di investimenti quinquennale che ha l’obiettivo di rendere la Costa Smeralda ancora più unica ancora, esclusiva e competitiva. Anche il 2020 è caratterizzato da grandi novità legate al piano industriale di investimenti del Gruppo, come l’imponente opera di ristrutturazione, firmata dall’architetto francese Bruno Moinard, dell’Hotel Cala di Volpe, che ha riaperto per la stagione con 70 camere completamente rinnovate e la nuova suite di 250 metri quadrati con una piscina privata che affaccia sul mare, disegnata da Harrods.  

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO