I monumenti incontrano la lettura, da lunedì al via la nona edizione a Santa Teresa

OLBIA. Autori e monumenti, storia e storie che si incontrano in una rassegna letteraria unica nel suo genere. La cooperativa CoolTour Gallura di Santa Teresa presenta la nona edizione de “I monumenti incontrano la lettura”: sei appuntamenti organizzati con l’intento di dare continuità alla rassegna, nonostante le ovvie restrizioni legate al Covid. La CoolTour Gallura è una cooperativa femminile fondata a Santa Teresa nel 2012 da Stefania Simula, Alessia Chisu e Arianna Riva e si occupa della gestione dell’info point, del sito archeologico di Lu Brandali e della Torre di Longonsardo

Naturalmente il Coronavirus ha avuto un impatto notevole nell’organizzazione dell’evento, tuttavia sono state trovate le soluzioni giuste per chiudere un calendario intenso e ricco di qualità. Spiega Stefania Simula, della Cooltour: “La rassegna di quest’anno anticipa la strategia che avrei voluto mettere in atto per l’edizione numero dieci, quella del 2021. Avevo pensato a una serie di serate con ospiti già accolti nelle precedenti edizioni. Questo tipo di programma lo faremo quest’anno, abbiamo scelto di riconsegnare il palcoscenico ad amici, persone con le quali c’è sempre stato un contatto, magari telefonico o un messaggio sui social, anche nel lungo periodo di quarantena”.

Gli appuntamenti si svolgeranno secondo le regole che stanno normando questo tipo di manifestazioni: sempre e solo all’aperto, in spazi che consentano il distanziamento sociale e confidando anche nel senso di responsabilità dei partecipanti, i quali dovranno avere la mascherina a portata di mano. Tutte le serate saranno comunicate anche attraverso Facebook e Instagram nei profili Cooltour Gallura. È decisamente consigliabile prenotare per evitare gli assembramenti.


La rassegna quest’anno sarà realizzata grazie al contributo della Fondazione di Sardegna, al supporto dei Comuni di Aglientu, Aggius e Santa Teresa, e alla collaborazione e al sostegno dei privati, come la Farmacia Bulciolu di Santa Teresa e il Bar Lu Mulinu di Aggius.

Il programma.

L’apertura della nona edizione è affidata a Flavio Soriga e a Renzo Cugis, il 20 luglio, ad Aglientu, in piazza Alivia, a partire dalle 21,30. Il titolo del reading è “Sardi della pianura”.
Il giorno successivo, 21 luglio alle 21,30, appuntamento al bar La colti di Lu mulinu di Aggius per la replica del duo Soriga-Cugis.
Il 23 luglio, alle 21,30 si esordisce a Santa Teresa, nell’anfiteatro del porto turistico, sempre alle 21,30, per il terzo e ultimo appuntamento “Sardi della pianura”.
Il giorno dopo, 24 luglio, stesso luogo e stessa ora, il protagonista della serata sarà Vindice Lecis che presenta il suo libro "Il cacciatore di Corsari" in cui si parla del Castello di Longonsardo.
Il 30 luglio sarà il giorno dedicato alla musica per una serata molto attesa: il concerto di Beppe Dettori e Raul Moretti che faranno un “Omaggio a Maria Carta”. L’evento si svolgerà in piazza Libertà, la terrazza che si affaccia direttamente sulle Bocche di Bonifacio, a partire dalle 20,30. Il concerto sarà prenotabile al link https://concertodettorimoretti.eventbrite.it mentre per le altre serate è consigliata la prenotazione al 392 0547979.
Infine, l’8 agosto ai piedi della torre di Longonsardo, la rassegna 2020 terminerà con Nicolò Migheli che presenta il suo libro La Grammatica di Febrés. Il relatore sarà Franco Mannoni.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo