A Olbia delibera per ampliare suolo pubblico di bar e ristoranti

OLBIA. Prosegue l’azione portata avanti dall’amministrazione comunale per aiutare i cittadini a fronteggiare la fase dell’emergenza socio-economica post emergenza sanitaria. È stata firmata ieri la delibera con la quale la giunta comunale approva le proposte per la localizzazione di dehors in alcuni punti strategici della città, consentendo così agli esercizi di somministrazione di cibi e bevande di poter lavorare con maggiore serenità.

«I bar e i ristoranti sono rimasti chiusi per molto tempo ed hanno necessità di riprendere i normali ritmi, approfittando della bella stagione e dei turisti che, ci auguriamo, arriveranno sempre più numerosi nella nostra città. – afferma il sindaco Settimo Nizzi – Il distanziamento sociale ancora necessario per evitare una nuova ondata del virus, ci ha portati alla decisione di ampliare la superficie di suolo pubblico occupabile dai locali, in modo che gli esercenti possano contare su un numero di avventori adeguato e, nel contempo, le persone possano accedere a bar e ristoranti senza lunghe attese».

Questo provvedimento riguarda piazza Regina Margherita, piazza Santa Croce, piazza Mercato (nelle ore in cui vige la Ztl), piazza della Chiesa di San Pantaleo (giovedì mattina escluso per consentire il normale svolgimento del mercato), e piazza della Darsena a Porto Rotondo.
«Continueremo a lavorare e fare quanto possibile per sostenere i nostri concittadini in questa delicata fase di ripresa» conclude il primo cittadino.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo