Meeting nazionale cadetti e allievi a Sabaudia, due ori per Giulia Gattu della Canottieri Olbia

OLBIA. Lungo la strada della ripresa verso la normalità delle competizioni del canottaggio nazionale, nell'ultimo fine settimana d'estate è toccato alle categorie giovanili competere nelle regate che si sono disputate contemporaneamente in due località distinte della penisola, per facilitare la partecipazione delle società del nord con la regata di Corgeno in Lombardia e per le società del sud con la regata di Sabaudia nel Lazio. L'intento della Federazione era quello di replicare l'esperienza unica per i giovani canottieri della manifestazione più importante per loro - il Festival dei Giovani - che avrebbe dovuto svolgersi nel luglio scorso ma che non si è svolto a causa dell'emergenza Covid.  Una piccola rappresentanza di atleti sardi ha partecipato al meeting di Sabaudia, presente la Canottieri Olbia con Giulia Gattu e Giovanni Baldin.
 
La giovane Giulia Gattu ha tenuto ben alta la bandiera isolana conquistando 2 ori rispettivamente nel Singolo Allieve C e nel 7,20 Allieve C in due giorni di gare.
 La soddisfazione di Roberto Ferrili, decano del canottaggio sardo e presidente/allenatore del circolo olbiese, è racchiusa nelle sue parole: "Sono contento che i ragazzi abbiano potuto riprendere con le regate dopo il lungo periodo di chiusura e abbiano potuto dimostrare la loro preparazione, che tra non poche difficoltà è proseguita per tutta la fase di lockdown, anche grazie agli allenamenti a distanza".
 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
ANSO